Mary Shelley

“Miserabile!” dissi. “E’ bene che tu venga qui a piangere sulla desolazione che tu stesso hai provocato. Tu getti una torcia accesa su un gruppo di case e, quando sono distrutte, siedi fra le rovine e ti lamenti del tuo peccato. Miserabile ipocrita! Se colui che tu piangi vivesse ancora, ancora sarebbe l’oggetto, ancora sarebbe la preda della tua vendetta. Non è pietà  quella che tu senti; tu piangi solo perché la vittima della tua malignità  si è sottratta al tuo potere”

Frankenstein

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.