Luigi Pirandello

C’è una maschera per la famiglia, una per la società , una per il lavoro.
E quando stai solo, resti nessuno.

Uno, nessuno e centomila

Perché nulla è più complicato della sincerità . Fingiamo tutti spontaneamente, non tanto innanzi agli altri, quanto innanzi a noi stessi; crediamo sempre di noi quello che ci piace credere, e ci vediamo non quali siamo in realtà , ma quali presumiamo d’essere secondo la costruzione ideale che ci siamo fatta di noi stessi.

La realtà  del sogno.

Notiamo facilmente i difetti altrui e non ci accorgiamo dei nostri.

“Beate le marionette,” sospirai, “su le cui teste di legno il finto cielo si conserva senza strappi! Non perplessità angosciose, né ritegni, né intoppi, né ombre, né pietà; nulla! E possono attendere bravamente e prender gusto alla loro commedia e amare e tenere se stesse in considerazione e in pregio, senza soffrir mai vertigini o capogiri, poiché per la loro statura e per le loro azioni quel cielo è un tetto proporzionato.”

Il fu Mattia Pascal

Prima di giudicare la mia vita o il mio carattere mettiti le mie scarpe, percorri il cammino che ho percorso io. Vivi il mio dolore, i miei dubbi, le mie risate. vivi gli anni che ho vissuto io e cadi là dove sono caduto io e rialzati come ho fatto io.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.