Daniel Glattauer

Un giorno ci incroceremo in un caffè o in metropolitana. Cercheremo di non riconoscerci o di fingere di non vederci, ci gireremo svelti dall’altra parte. Saremo imbarazzati per ciò che è diventato il nostro “noi”, per quello che ne è rimasto. Niente. due estranei uniti da un passato immaginario.

Le ho mai raccontato del vento del nord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.